Lime Siciliano

32,20 €
Tasse incluse
4 kg 8,05 € al kg Origine: Brasile
Quantità

  • Raccolte e Spedite Raccolte e Spedite
  • Spedizione Gratis Spedizione Gratis
  • Imballaggi Riciclabili Imballaggi Riciclabili
Mojito e caipirinha, ma anche molto altro. Sono svariati gli usi del lime fresco. Aiuta le difese immunitarie ed è usato anche nel campo della bellezza in oli, deodoranti e saponi. Cosa aspettate ad utilizzarlo? Accelera anche il metabolismo. Lime coltivato in Sicilia!. Prodotto selezionato e spedito da Noi di VulcanoFood 2 Lime fresco: gusto, proprietà e benefici Un pieno di vitamina C! Sebbene siano sotto alcuni aspetti molto diversi, il lime e il limone condividono gran parte dei valori nutrizionali e delle proprietà salutari per il nostro organismo. Il lime abbonda di vitamina C, che sappiamo bene aiuta le difese immunitarie e svolge funzioni antiossidanti; anche le vitamine B1 e successive, sono presenti nelle sue fibre naturali, insieme a sali minerali fondamentali, come potassio e magnesio, ma anche altre sostanze, ad esempio l’acido folico e i flavonoidi. È noto il potere antiacido del lime nel nostro apparato gastrico. Ciò significa che svolge un'attività importante dal punto di vista del contrasto alle formazioni batteriche e virali,  o da quello legato a disturbi diarroici o diuretici. Valori Nutrizionali - per 100g Valore Quantità Calorie 25 Grassi 0,07 g Colesterolo 0 mg Sodio 2 mg Potassio 8,42 mg Carboidrati 8,42 g Fibra alimentare 0,4 g Proteine 0,42 g Vitamina A 50 IU Vitamina C 30 mg Calcio 14 mg Ferro 0,09 mg Vitamina B6 0,038 mg Vitamina B12 0 µg Tutte le proprietà cosmetiche del lime Per una pelle subito più brillante e sana Molti sono all’oscuro delle numerose applicazioni cosmetiche del lime, soprattutto delle foglie e della buccia di questo frutto da cui si ricavano essenze aromatiche e oli essenziali molto ricercate in profumeria e, più in generale, dall’industria cosmetica specializzata nella cura per il corpo. Parliamo di oli per capelli, saponi, ma anche deodoranti e dentifrici. Dal punto di vista dermatologico, il lime conferisce brillantezza alla pelle, che contribuisce a mantenere sana e protetta da infezioni, soprattutto se applicato direttamente in soluzioni quasi pure. Se, poi, è anche estate, un po’ di lime sulla pelle metterà in fuga le odiose zanzare e gli insetti nocivi. Il Lime fa dimagrire? Metabolismo più veloce e difese immunitarie aumentate Il lime, se assunto come bevanda, magari accompagnato da miele biologico e disciolto in acqua calda, non solo aiuta le difese immunitarie, ma anche a stimolare il metabolismo. Questa funzione è ritenuta da parte di numerosi dietologi molto importante nei casi di obesità e peso in eccesso, perché consentirebbe all’organismo di bruciare i grassi più velocemente riducendo anche il colesterolo nel sangue. Differenze Lime e limone Non cadete nella comune confusione tra questo frutto e il noto limone. Si tratta pur sempre della stessa famiglia, ma i due cugini in realtà sono molto differenti sia nel gusto che nella forma e nel colore. Questo perché il lime è molto più vicino al cedro, sebbene comunque non lontano dal limone di cui non presenta il colore giallo, il lime è verde, e neanche la forma affusolata. Come coltivare la pianta Il lime, come dicevamo, è una pianta di origine tropicale, per cui ha bisogni specifici, legati al tipo di clima nel quale cresce. Questo, infatti, deve essere caldo, ma anche sufficientemente umido, con inverni le cui temperature si mantengano miti e mai al di sotto dello zero, diciamo tra i 13 e i 30°C, una media perfetta per permettere a queste piante di sviluppare al meglio la propria attività vegetativa. Nel caso in cui decidiate di coltivare un albero di lime, proteggetelo dai venti e fate in modo che non vi sia mai esposto direttamente, altrimenti correrete il rischio di perdere i germogli e i fiori. Nei nostri climi la coltivazione è resa ardua dal costante bisogno di acqua che, naturalmente non cada a sufficienza dal cielo. In Italia, una buona e costante irrigazione è sempre consigliata. Per quanto attiene al terreno, questi agrumi gradiscono un medio impasto, abbastanza fertile, e con buone capacità drenanti, mentre tendono a morire in terreni argillosi e stagnanti. Come mangiare il lime Ideale per cocktail, gelati e granite! Il lime è un frutto molto versatile, dalle numerose proprietà e di conseguenza è sfruttato per diverse ragioni nel mondo alimentare. Il sapore, non proprio gradevole, simile a quello del pompelmo, lo vede raramente consumato in maniera diretta, ma solitamente se ne sfrutta solo il succo per accompagnare secondi di carne di pesce, ma anche per dare un tocco esotico a gelati o a una macedonia. Molti lo usano, come ben sappiamo, nei famosi cocktails. Chi non ha mai bevuto un mojito o una caipirinha alzi la mano! Ricetta con il lime Il lime è utilizzato in molte ricette di cucina, soprattutto in piatti dal sapore esotico. Qui vi proponiamo il classico e gustoso satay di pollo, ma il lime è molto usato anche per la creazione di cocktail come il Moijito e la Caipirinha. Il satay di pollo  Noto come satè, è un piatto molto diffuso e amato nelle regioni dell’ Indonesia e della Malesia. Ne esistono diverse varietà, a seconda del tipo di carne usata o del modo in cui si preparano le salse da servire come accompagnamento. Ingredienti:  mezzo chilo di pollo miele salsa di soia un bicchiere di olio  spezie succo di lime Procedimento: Il pollo, preferibilmente il petto, va tagliato in strisce larghe almeno un centimetro. In un piatto, abbastanza profondo, mescolate il miele con la salsa di soia, l'olio e gli altri ingredienti in modo da ottenere un composto liquido. Le striscioline vanno passate nella marinata che avete preparato e infilate sugli spiedini secondo un motivo a “S”. Lasciate che gli spiedini rimangano a marinare per un paio d’ore in frigo, coperti da una pellicola. Veniamo alla salsa. Ingredienti salsa: cipollotto olio burro di arachidi latte Procedimento salsa: Nel frattempo che aspettate che il pollo assorba la fragranza del marinato, soffriggete un cipollotto tritato in una padella con l’olio. Quando la cipolla diventa dorata, aggiungete il burro di arachidi, un cucchiaio e il latte e amalgamate su fiamma bassa. A questo punto, versate la salsa di soia, il succo di lime, e cuocete per cinque-sette minuti. Il composto va poi frullato in modo da ottenere una salsa densa e molto profumata (all'occorrenza usate un minipimer). Siamo quasi giunti alla fine. Gli spiedini, sgocciolati dalla marinata, vanno sistemati su una bella griglia e rosolati per bene, mentre li irrorate con un po’ di marinata che avrete tenuto da parte. Servite il pollo e accompagnatelo ad alcune ciotoline ripiene di salsa in modo che gli ospiti possano servirsi comodamente.
1000000 Articoli