Pesche Nettarine Gialle

1,67 €
Tasse incluse
500 gr 3,34 € al kg Origine:Sicilia
Quantità

  • Raccolte e Spedite Raccolte e Spedite
  • Spedizione Gratis Spedizione Gratis
  • Imballaggi Riciclabili Imballaggi Riciclabili
Le pesche gialle nettarine o noce, sono senza pelo, dolci e croccanti. Sono le prime della stagione e contengono acqua, vitamine e sali minerali ottimi per il nostro organismo. Ideali da gustare a morsi o a pezzetti in macedonia! Prodotto selezionato e spedito da Noi di VulcanoFood 28 Pesche gialle: proprietà, benefici, ricette La pesca è un frutto gustoso e dissetante, ottimo da mangiare così, al naturale o da utilizzare in qualche preparazione interessante. Eccola nella sua varietà gialla, che si presenta con un polpa profumata e succosa e una pelle vellutata. Se vuoi gustare delle buonissime pesche gialle, con la comodità di riceverle direttamente a casa tua, VulcanoFood è quello che fa per te! VulcanoFood è un e-commerce che ti garantisce la possibilità di avere ogni giorno a disposizione prodotti di grandissima qualità, non dovrai più fare affannose ricerche per avere sempre il meglio per te e la tua famiglia! Riceverai il prodotto a casa tua, senza doverti preoccupare di nulla, se non di fare l'ordine e inoltre potrai leggere delle schede con informazioni interessanti per usare al meglio il tuo acquisto. Cosa aspetti? Ordina subito delle buonissime pesche gialle! Coltivazione e raccolta La pesca è un frutto originario della Cina, ma che ora viene prodotta in diverse nazioni, tra cui l'Italia. L'albero del pesco riesce ad adattarsi a climi molto diversi tra loro, anche se ha una preferenza per quelli caldi. Il terreno in cui viene coltivato non deve essere troppo impermeabile e umido. Se viene coltivato in un clima non favorevole è meglio accertarsi che sia in un posto protetto. Il pesco può essere piantato in due diversi modi: attraverso la semina o l'innesto. Dipenderà dall'esperienza del coltivatore scegliere quale preferire. Dal mese di maggio inizia la raccolta delle pesche, che continuerà fino a settembre, in base alle diverse varietà e alla precocità della pianta. Per capire se un frutto è maturo bisogna considerare tre cose: il colore della buccia, la durezza della polpa e le dimensioni. La pesca deve avere il colore tipico della sua varietà, non deve essere dura al tatto e le sue dimensioni devono risultare piuttosto ampie. Per stabilire la maturazione bisogna tastare delicatamente la polpa vicino al peduncolo, in modo da verificarne la cedevolezza. Tutti i benefici delle pesche gialle Le pesche forniscono diversi benefici all'organismo, scopriamo insieme quali. La pesca ha proprietà disintossicanti e rinfrescanti, date dal suo contenuto di potassio e calcio. Il potassio aiuta anche a reintegrare la perdita di sali minerali dovuta all'eccessiva sudorazione e ad equilibrare i fluidi corporei, inoltre è un vasodilatatore che permette un maggior afflusso di sangue, alleviando lo stress del sistema cardiocircolatorio, con conseguenti effetti positivi sull'ipertensione. Questo frutto è anche ricostituente, rimineralizzante e tonificante, grazie all'abbondanza di zuccheri. La buccia e la polpa contengono composti antiossidanti e che aiutano nel contrastare i radicali liberi. Le diverse vitamine che contiene hanno delle funzioni importantissime sull'organismo: la vitamina C aiuta a difendersi dalle infezioni, ha un ruolo nella fortificazione delle ossa ed è importante anche per quanto riguarda il trasporto e l'assorbimento del ferro nel sangue. La vitamina A, invece, apporta benefici a pelle, ossa e denti. Le pesche contengono molte proprietà utili alla salute degli occhi ed è una fonte importante di fibra alimentare, che ha buoni effetti nel processo digestivo. Aiutano a ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL, mentre aumentano quello buono HDL. Varietà di pesche gialle Le pesche possono essere divise principalmente in tre categorie: comune: la sua caratteristica principale è la buccia sottile e vellutata, che ha una sottilissima peluria; noce: a differenza delle precedenti, la buccia è liscia, mentre la polpa risulta più soda; percoche: solitamente non vengono commercializzate perché vengono impiegate nella produzione di succhi di frutta, la polpa è molto consistente e si conserva di più nel tempo. Valori nutrizionali e calorie La pesca è composta per il 90% d'acqua, il 7,8% di zuccheri, il 2,7% di fibre alimentari, lo 0,8% di proteine, lo 0,4% di ceneri. Contiene molti minerali, tra cui l'importantissimo potassio, il calcio, il ferro, il magnesio, lo zinco, il fosforo, , il rame, il selenio. Oltre alle vitamine A e C, possiede anche le vitamine del gruppo B, la vitamina E, la K e la J. Ha anche beta-carotene,folati, criptoxantina-beta, luteina e zeaxantina. I suoi zuccheri sono assimilabili facilmente dall'organismo e ha anche diversi acidi organici, tra cui quello citrico, il tartarico e l'acido malico. Le ricette Ora che conoscete alcune delle caratteristiche principali delle pesche, ecco a voi delle ricette con cui potrete cimentarvi in cucina per preparare buonissimi piatti con le pesche gialle di VulcanoFood! Marmellata di pesche Ingredienti: 1 kg di pesche 650 gr di zucchero 1 limone Procedimento: Lavare le pesche, togliere la buccia e il nocciolo, tagliarle a pezzetti. Spremere il limone e filtrarne il succo. Mettere le pesche in una pentola antiaderente, aggiungere il succo di limone e la sua buccia grattuggiata. Fare bollire a fuoco medio per 10 minuti circa, fino a quando le pesche non risulteranno disfatte. Unire lo zucchero poco alla volta e lasciare bollire a fuoco basso per 45 minuti circa, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Per verificare che la marmellata abbia raggiunto la consistenza giusta si può fare la prova del piattino, consiste nel prendere un cucchiaio di marmellata e metterla su un piattino freddo, inclinandolo il composto dovrà aderirvi, senza scivolare velocemente. Crostata di pesche e ricotta Ingredienti: Per la pasta frolla 260 gr di farina di tipo 0 60 gr di burro 1 uovo 50 gr di zucchero 1 cucchiaio di lievito vanigliato Per la farcia 2 pesche 200 gr di panna fresca 150 gr di ricotta 100 gr di zucchero 3 uova 30 gr di maizena 2 cucchiai di succo di limone 1 cucchiaio di zucchero di canna burro (per la tortiera) Procedimento: Servendosi di una forchetta, lavorare il burro e lo zucchero, unire l'uovo, facendo attenzione ad incorporarlo bene. Setacciare la farina con il lievito e aggiungerla. Lavorare l'impasto velocemente con le dita. Formare una palla e farla riposare in frigo per minimo 30 minuti. Nel frattempo che la pasta riposa si prepara la farcitura. Setacciare la ricotta e aggiungere un uovo alla volta, amalgamando bene il tutto. Unire lo zucchero, la panna e la maizena, precedentemente setacciate. Servendosi della frusta, lavorare il composto fino ad ottenere una salsa fluida. Mettere la salsa a cuocere in una casseruola, a fuoco dolce, fino al limite dell’ebollizione, mescolando con una frusta. Tagliare le pesche, non sbucciate, in fettine sottili. Stendere la pasta frolla, che dovrà avere uno spessore di 4 millimetri circa. Imburrare la tortiera e rivestirla. Bucherellare la pasta sul fondo con la forchetta, versarci sopra la farcia. Mettere nel forno cuocere a 180 gradi per 10 minuti, dopo di che estrarre la tortiera e distribuire sopra la superficie della torta le fettine di pesca. Spolverizzare sopra lo zucchero di canna e rimettere in forno per altri 15 minuti.
1000000 Articoli