Olio Extravergine di Oliva Siciliano Evo

Stai seguendo una dieta sana ed equilibrata? Stanco di condire con olio di semi, hai scelto di usare soltanto un extravergine? Sugli scaffali non trovi l'evo siciliano che cerchi? Hai paura del coronavirus ed hai deciso di acquistare un extravergine di oliva online?

Bene, sei sul sito giusto!

Acquista online su assofrutta.com

Adesso ti chiarirò tutte le caratteristiche di un extravergine evo siciliano e quali di esse lo distinguono dall' olio di oliva. Per te la scelta sarà più semplice ed immediata.

Caratteristiche

Olio extravergine di oliva evo siciliano, storia e spremitura a freddo

L’olio extravergine di oliva siciliano evo è uno dei pochi grassi alimentari, ottenuto con un processo di spremitura del frutto esclusivamente meccanico, il più delle volte a freddo, tramite pressione dell’ oliva.

La spremitura dell'olio extravergine a freddo, senza alcun uso di elementi chimici, consente di mantenere tutte le migliori caratteristiche organolettiche per un evo siciliano di oliva.

Restano intatti i composti fenolici, tutte le vitamine, la clorofilla, il betacarotene, e tutti i componenti minori.

Le olive e l’olio evo extravergine di oliva siciliano hanno da secoli occupato un ruolo centrale per l'alimentazione di tutte le popolazioni del bacino del Mediterraneo.

All’ interno di questo scenario, oggi, l’Italia e la Sicilia, ricoprono un ruolo alquanto importante, tanto da produrre  il 10% dell’olio extravergine di oliva evo di tutto il bacino.

Nell’ultimo ventennio, l’extra vergine, ha occupato un ruolo centrale per l'alimentazione sana e controllata, poiché i suoi componenti minori, hanno dimostrato di salvaguardare la salute dei consumatori.

Tali componenti minori, non svolgono solo un ruolo fondamentale circa le qualità organolettiche dell’extravergine siciliano evo, ma sono caratterizzanti del sapore e dell’odore dell’olio.

Inoltre svolgono un importantissimo ruolo a riguardo della conservazione dello stesso.

Caratteristiche chimiche dell’extravergine siciliano di oliva evo

L’olio evo siciliano extra vergine di oliva è costituito principalmente da trigliceridi, acidi grassi con glicerolo, nella misura del 98%.

Questi sono divisi in acidi grassi monoinsaturi, acidi grassi poli-insaturi, acidi grassi saturi, esattamente ripartiti nelle seguenti percentuali: 75%, 9%, 16%.

L’olio extravergine evo di oliva, a differenza di tutto l’altro olio alimentare, presenta una quantità sorprendente di acido oleico, che va da un 55% ad un’83%, inoltre presenta una eccezionale quantità di acidi grassi poli-insaturi essenziali.

Questo assetto chimico, non solo garantisce qualità organolettiche eccezionali, ma consente all’ olio d'oliva siciliano evo una grande durabilità nel tempo, a differenza di altro olio alimentare.

La cospicua presenza di questi grassi, stimola il pancreas a lavorare meglio, consentendo una migliore digestione dei cibi, inoltre con l’uso quotidiano dell’olio extravergine di oliva evo siciliano, si ha un notevole abbassamento di tutti quegli acidi prodotti in eccesso dalla mucosa gastrica.

Importantissima peculiarità dell’olio siciliano evo extra vergine di oliva, è quella di mantenere bassi i livelli di colesterolo plasmatico in particolar modo il colesterolo “cattivo” LDL.

Al contrario favorisce l’innalzamento del colesterolo “buono” HDL, tutto questo assetto lipidico fa sì che l’olio extra vergine di oliva evo sia un ottimo alimento utile a prevenire l’arteriosclerosi.

Caratteristiche organolettiche, gusto e olfatto dell’evo extravergine siciliano di oliva

L’olio siciliano evo extravergine di oliva, si presenta di un colore verdastro intenso, odore forte e corposo, sapore leggermente piccante.

Queste caratteristiche sensoriali, sono determinate dalla presenza dei composti minori. Presenti nell’olio extravergine di oliva sono in gran numero: composti fenolici, carotenoidi, composti aromatici, tocoferoli, steroli , idrocarburi, alcoli terpenici.

La maggiore o minore presenza di clorofilla, determina il colore verde, da intenso a tenue.

Ruolo nella dieta mediterranea

Attività preventiva di una dieta incentrata sull’olio di oliva extravergine evo siciliano

La stupefacente attività preventiva che l’olio extravergine siciliano di oliva evo esercita con la sua regolare assunzione sull’ apparato cardiovascolare, è da attribuire non solo all’ abbassamento dei livelli plasmatici del colesterolo cattivo, ma anche al fatto che l’olio extravergine di oliva inibisce l’ aggregazione piastrinica e grazie alla presenza di ossido nitrico determina una importante azione vasodilatatrice.

Sorprendenti anche le azioni antinfiammatorie ed antiossidanti nelle persone che consumano regolarmente una dose giornaliera di olio evo extra vergine di oliva.

Studi avanzati hanno dimostrato che oltre a tutte queste eccezionali caratteristiche preventive dell’olio extravergine di oliva siciliano, esso possiede delle azioni anticancerogene importanti, in chi ne fa un uso costante.

In conclusione abbiamo visto come l’ olio evo siciliano extravergine di oliva, eccezionale alimento, facente parte da secoli della dieta mediterranea, possa non solo essere un piacere per il palato, ma anche uno stupefacente farmaco preventivo.

Tipologie

Olio extravergine d’oliva evo siciliano ed altri

Come fare a distinguere un extra vergine evo siciliano dagli altri oli d’oliva?

Semplice, bisogna osservare e gustare con adeguata consapevolezza. Come già detto, un sapore piccante , al contrario di quanto si possa pensare, è indice di un’estrema qualità dell’ olio extra vergine.

Dalla prima spremitura si ottiene olio extravergine e vergine, la differenza fra essi sta nelle qualità organolettiche ovviamente migliori nel primo.

Paragoniamo extravergine e vergine

Le caratteristiche organolettiche dell’extra vergine sono le migliori in assoluto, ad esempio l’acidità non deve superare mai 0,8 g per 100 g.

La spremitura avviene in maniera assolutamente meccanica e il più delle volte a freddo, ciò consente di mantenere inalterate le qualità organolettiche.

Per ottenere un olio extra vergine di oliva siciliano evo di grandissima qualità, le fasi di spremitura sono quattro:

  1. Lavaggio

  2. Separazione dalle foglie

  3. Molitura

  4. Filtrazione

Ciò secondo il regolamento europeo numero 2568/91.

La temperatura di estrazione non deve mai superare il 27 °C.

L’olio d’oliva al contrario è una miscela di olio extravergine con altro olio d’oliva ottenuto tramite l’estrazione con sostanze chimiche.

Tutti i tipi di olio d’oliva

  • Procediamo all’ elencazione delle tipologie di olio extravergine evo d’oliva siciliano, dal migliore al peggiore

  •      Olio extravergine di oliva evo caratteristiche organolettiche al top, colore, odore e sapore di estrema qualità, acido oleico al di sotto dei 0,8 g per 100 g.
  •     Olio vergine di oliva meno pregiato dell’extra vergine evo siciliano d’oliva, il vergine di oliva deve avere un contenuto di acido oleico non superiore ai 2 g per 100 g.
  •     Olio di oliva vergine lampante il lampante come l’extravergine ed il vergine è ottenuto per spremitura meccanica, ma è caratterizzato da difetti organolettici e soprattutto da un’elevata acidità, il suo indice di fatto supera i 2 g per 100 e ciò lo rende non commestibile.
  •     Olio di oliva rettificato raffinando l’olio d’oliva lampante, si ottiene il rettificato che è commestibile, ma non ha il sapore dell’extra vergine e del vergine.
  •     Olio di oliva è una miscela di olio d’oliva vergine ed olio d’oliva estratto chimicamente, presenta una acidità inferiore all’1%.
  •     Olio di sansa grezzo non è commestibile, ed è un olio estratto chimicamente dai residui della spremitura dell’ evo extravergine.
  •     Olio di sansa di oliva di per sé non è un olio commestibile, ma essendo depurato, deodorato, raffinato e privato dell’estrema acidità, viene in seguito miscelato con olio vergine per diventare un prodotto commestibile.

Analisi

Analisi chimica e sensoriale dell’olio extra vergine di oliva evo siciliano

Per certificare la bontà di un extra vergine, si fanno due tipi di analisi una chimica e una sensoriale.

Quella chimica serve a stabilire innanzitutto se l’acidità dell’olio rispetta i parametri imposti dalla Comunità Economica Europea, quella sensoriale invece, fatta da esperti degustatori, serve principalmente a dichiarare le qualità olfattive e gustative dell’olio extravergine di oliva evo.

Analisi gustativa ed olfattiva dell’olio evo extravergine di oliva siciliano

Il degustatore non deve aver fumato, non deve aver indossato profumi, il tutto si deve svolgere ad una temperatura massima di 28 °C.

Si procede aprendo il tappo ed avvicinando al naso il contenitore, odorando l’olio extra vergine.

Dopodiché si passa all’ assaggio, l’olio extravergine di oliva va tenuto in bocca per almeno 30 secondi e deve essere distribuito bene per poter raggiungere tutte le papille gustative.

L’evo di oliva siciliano non va assolutamente ingerito ma va a espulso, tra un assaggio ed un altro dell’olio extravergine va ingerito uno spicchio di mela e un bicchiere di acqua frizzante che servono a purificare il palato dall’ olio extra vergine precedente.

Olio Extravergine  di Oliva Siciliano Evo Acquista Online

Filtri attivi